Il figlio terrorista, Monica Galfrè

Carlo Donat-Cattin è vicesegretario della Democrazia cristiana quando, nella primavera del 1980, si scopre che suo figlio Marco milita ai vertici di Prima linea, una delle principali organizzazioni terroristiche di sinistra attive negli anni di piombo. La notizia fa da detonatore a uno dei piú gravi scandali della storia repubblicana, che coinvolge il presidente del Consiglio Francesco Cossiga e si combina a circostanze inquietanti degne di una spy story. Attraverso questa storia il terrorismo appare come una delle forme che assume il conflitto generazionale. Lo scandalo Donat-Cattin sembra annullare la distanza tra terrorismo e Stato.

Editore: Einaudi | Compralo su: Goodbook.it

Categoria:

Descrizione