Agenda Febbraio

 

FEBBRAIO


Friday 1st, 18.57

* Marie Klock in-store concert

Élevée au bon grain du bassin houiller lorrain, à l’ombre des bunkers en fleurs, Marie Klock a joué pendant longtemps sur des pianos chers et lourds et maintenant elle est très contente de pouvoir désormais se balader partout avec son synthé (valeur: 49€) sous le bras pour chanter ses chansons quand bon lui semble. Personnalité excentrique et original comme sa musique! Entrée gratuite.


Thursday 7th, 18.57

* Presentazione di “Declutteriamo” , Marp Edizioni

In compagnia dell’autrice Lidia Colognola. “Come liberarsi del superfluo e vivere felici” legge il sottotitolo, un piccolo mantra che dovremmo tenere a mente ogni giorno. Eppure viviamo in mezzo ad oggetti e cianfrusaglie di cui, nell’80% dei casi non solo non abbiamo realmente bisogno ma che non migliorano in alcun modo la nostra vita; allora, specialmente in un’epoca in cui le conseguenze delle nostre scelte si ripercuotono così violente sul pianeta intero, viene da chiedersi due volte “Ma questo mi serve davvero?” sperando che a ciò consegua un cambiamento radicale del nostro modo di consumare e possedere.


Friday 8th, 18.57

JurijGami in-store concert

Cantautore e chitarrista comasco, a 10 anni trova una chitarra classica abbandonata nella cantina dei nonni e inizia a cercare le prime note imitando il padre, anche lui musicista di professione. Cresce a “pane e musica” in mezzo a decine di artisti, trascinato dal padre in giro per l’Italia durante i suoi concerti e diviene a sua volta l’unica cosa che può diventare: musicista.

Ingresso gratuito!


Saturday 9th, 12-18

Piolabimbi

15.30~17.00> Atelier per bambini con/ Atelier enfants avec Marco Stefani.

Letture e giochi ispirate ai libri di Bianca Pitzorno, autrice de “La casa sull’albero”, “L’ incredibile storia di Lavinia” e “La bambina col falcone”. Per bambini dai 4 ai 7 anni, ingresso gratuito!


Wednesday 13th, 18.57

Presentazione di “Lobbying for change” di Alberto Alemanno 

“Many democratic societies are experiencing a crisis of faith. Citizens are making clear their frustration with their supposedly representative governments, which instead seem driven by the interests of big business, powerful individuals and wealthy lobby groups. What can we do about it? How do we fix democracy and get our voices heard?

The answer, argues Alberto Alemanno, is to become change-makers – citizen lobbyists. By using our skills and talents and mobilizing others, we can bring about social and political change. Whoever you are, you’ve got power, and this book will show you how to unleash it. The author’s website!


Thursday 14th, 18.57

Presentazione di “Apocalisse pop”, ed. Il viandante

Cosa accadrebbe se il mondo finisse all’improvviso? Ad attendere il poeta non ci sarebbe più l’inferno medievale di Dante, ma una trafficata megalopoli di oggi dove vivono, fianco a fianco, le anime dei morti e i diavoli. E chi l’avrà vinta nello scontro decisivo tra Lucifero e Dio? Con la guida di Giovanni l’Evangelista e l’aiuto di Brahma, un barboncino parlante, il poeta racconta l’avventura di un’apocalisse contemporanea, tra Santi, personaggi storici, della politica, dell’economia e dello spettacolo.

Un assurdo viaggio a Dite, la città dei peccatori, in cui il presente si mischia al passato, e viceversa, nel giorno in cui si rivela il destino finale dell’umanità.

In compagnia dell’autore Lorenzo Allegrini, introduce Marco Bresolin de La Stampa. A proposito del libro!


Friday 14th, 18.57

Giangrande in-store showcase

“Beauty at closing time” is the title of the last album of the Giangrande: an intense plunge into despair and hope, folk and blues, cinematic atmospheres and warm retro-sounds, to carry the listener into a world made of beauty and grace.  Throughout the album Giangrande doesn’t raise his voice, graininess thickens his tone at vulnerable moments, than fades away, and his phrases are far more likely to taper off than to push toward a peak. The music creates a space for him to ache.
“I imagined this album like a book told by its music, to be read again and again, time after time”. In times of pain and fear the pursuit of beauty can feel like a sanctuary.

More infos HERE !


Thursday 21st, 18.57

Presentazione del libro ” In Vietnam: Digressioni di viaggio” di Stefano Calzati

Percorrere chilometri e chilometri e poi riversare tutto sulla pagina, tessendo una rete di rimandi che intrecciano storia collettiva e personale. Il viaggio di Stefano Calzati in Vietnam è un continuo oscillare tra la strada e la penna, tra il sé e il mondo: l’andare e lo scrivere sono inscindibili e si rimescolano con gli idiomi incontrati sul cammino, mentre ai sensi è affidato il compito di offrire un rifugio alla precarietà dell’esperienza.
Prefazione di Simona Cigliana.

Saturday 23rd , open from 12 to 10pm

Statuto in-store concert, 18.57

It’s that time of the year where we gather all together for a big party:
* Gli Statuto, mod-ska band from Turin, will make our bones shake with their music
* Osteria Agricola Toscana will feed us with delicious home made food, served from their lovely food truck next to Piolalibri
* Dj-set by guest dj DRD4: funky for real funkers!

Thanks to BeitLive for the support!


Monday 25th, 18.57

Presentazione libro “Il lungo inverno democratico nella Russia di Putin”

Di autori vari; in compagnia del curatore  Yuri Guaiana. A un anno e mezzo dal suo arresto a Mosca mentre tentava di consegnare più di 2 milioni di firme per chiedere un’inchiesta sugli arresti illegali, le torture e le uccisioni di omosessuali in Cecenia, Guaiana ha radunato esperti come la stessa Anna Zafesova, e attivisti, come Marco Cappato, per meglio comprendere i rischi che la Russia di Putin pone, non solo ai suoi cittadini, ma anche a noi europei.

Thursday 28th, 18.57

 Presentazione di “La lega di Salvini. Estrema destra di governo” di Gianluca Passarelli

Da tempo la Lega ha scelto di posizionarsi nell’area dell’estrema destra: una virata che ha consentito al partito di legittimarsi come forza trainante della coalizione conservatrice, tanto da stravolgerne l’assetto indebolendo l’area moderata. Nello scenario emerso con il voto del 2018 la Lega compete con l’altra formazione anti-establishment, il Movimento 5 Stelle, nel tentativo di monopolizzare il disagio economico e il disorientamento elettorale e di ricomporre, sul piano socio-territoriale, le istanze di cambiamento avanzate dagli elettori. Uno scenario inedito in cui due frères-ennemis si disputano l’egemonia politica e culturale in Italia.