AGENDA GENNAIO e FEBBRAIO

Tuesday 7th Jan, 11h – 21h

*Piolalibri is back!

* Siamo tornati, rifocillati e riposati, ora si ricomincia, aperti da oggi con i consueti orari!
* On est de retour , bien reposés et gavés , prêts à recommencer : nous sommes ouverts à partir d’aujourd’hui , même horaires!
* We’re back, restored and well fed, now it’s time to start a new year: we’re open from today, same opening hours.

(Illustration by Olimpia Zagnoli)


Friday 24th Jan, 18h57

* Koffey’s Afka in-store concert

Rock roots and smashing african influences for this surprising italian band that, not only is composed by highly talented musicians, but also managed to revive, enhance, uplift a genre (“afro” music) who was deemed old and tired by the mainstream music critic. Their compound of works is thick, full of references, rich and packed with charm: don’t miss this chance, come and have a blast with us and Koffey’s Afka!

Have a listen!

Free entrance



Wednesday 29th Jan, 18h57

* Presentazione di ‘Ultimissime dall’Italia’, ed. rue de la fontaine

In compagnia dell’autore, Francesco Strocchi. Stralci, umori, pensieri, riflessioni e rabbia. Strocchi scava dentro se stesso, spreme la propria anima e ne fa una bevanda alle volte addirittura allucinogena. Ultimissime dall’Italia è la bizzarria di un uomo che prende il coraggio tra le mani e lo scaraventa in faccia all’ipocrisia, al perbenismo, al bigottismo e racconta in versi il non-detto, tutto quello che non abbiamo il coraggio di vivere.


Tuesday 4th Feb, 18h57
* Presentazione di ‘Le parole che mancano al cuore’, ed. Sem

Per Matteo l’amore è fatto solo di incontri segreti, ragazzi che poi spariscono nel buio da cui sono arrivati. D’altronde, Matteo è un calciatore di serie A, e “i calciatori di serie A gay non esistono”: lo dicono gli stadi, lo dice la stampa, lo dicono a volte persino certi allenatori. Poi, però, con l’inizio del nuovo anno, ecco arrivare Thiago. Il “fenomeno” Thiago, scoperto da uno scout nelle favelas brasiliane quand’era ancora un bambino e, poi, passato di squadra in squadra fino a giungere al Real Madrid, per approdare infine proprio in Italia, nella stessa società di Matteo. Tra i due c’è subito intesa, qualche sguardo improvviso, un abbraccio prolungato più del solito, e quella passione comune per i videogiochi che li avvicina ulteriormente, permettendogli di vivere avventure che nell’esistenza di tutti i giorni gli sono negate, sia per l’ambiente che li circonda sia per le loro resistenze interiori. Fabio Canino scrive un romanzo che è sì un viaggio attraverso le ipocrisie del mondo del calcio, ma è soprattutto una struggente storia d’amore: com’è possibile che questo sentimento – che per molti è la cosa più semplice del mondo – per due persone come i protagonisti di questa storia possa rivelarsi tanto complicato? E alla fine riuscirà comunque a trovare la sua strada?